venerdì 15 giugno 2012

sulla corruzione

Con faccia tosta, Fabrizio Cicchitto,
pontificava sulla corruzione,
perdendo l’occasione di star zitto
e sviluppare qualche riflessione. 

Benchè la storia lo abbia sconfitto,
giungeva alla triste conclusione
che basterebbe solo un editto
per cancellare ogni punizione.

E ricordava che “Mani Pulite”
era quel movimento giudiziario
che procurò terribili ferite 

a Craxi, suo degno Segretario!
«Ora , però, - ha concluso Cicchitto-
la corruzione sarà … un diritto !»
Vox
15 giugno 2012

1 commento:

LeCannu ha detto...

Davvero un bel blog... Ti invito sul mio quando hai tempo! Grazie mille e scusa l'intrusione!